MENETTI: “SEMBRAVA GIA’ CAMPIONATO, BRAVI A RECUPERARE”

Il coach di Treviso: “Spiazzati da Moore nell’ultimo quarto. Bortolani? Troverà il suo spazio”

Brescia. L’allenatore di Treviso Massimiliano Menetti si gode la preziosa vittoria ottenuta dai suoi al PalaLeonessa.

Come ha visto la partita coach? 

“Innanzittutto è stata una partita vera: ha avuto l’aria di essere una partita di campionato dagli atteggiamenti in campo e piacevole, per noi è una vittoria importante. Abbiamo avuto la forza di recuperare focalizzando sulla difesa e un buon ritmo d’attacco. Tra le difficoltà che possiamo avere avuto ci metto anche un pò di emotività. Siamo stati bravi a sfruttare un paio di transizioni buone e, devo dire, un time-out che è servito a fare reagire la squadra. Quando abbiamo giocato con più calma e recuperato la giusta lucidità, a parte qualche sbavatura, siamo stati bravi a riprendere una buona qualità offensiva e a ricucire il parziale che ci ha permesso di arrivare alla vittoria”. 

Si gioca fra due giorni, come preparerete la partita? 

“Lavoreremo relativamente a ciò su cui l’avversario ci ha messo in difficoltà. Brescia è una squadra che ha talento per cui sa rendersi pericolosa con tutti i giocatori in campo, soprattutto difensivamente”.

In che  cosa vi ha messo in difficoltà Brescia in questa prima gara? “Indubbiamente l’inserimento di Moore in campo con i suoi 10 punti consecutivi e le sue incursioni in area ci hanno spiazzati”.

Cosa ci dice di Bortolani, ex di Brescia, che non ha trovato grande minutaggio fino all’ultimo quarto? 

“Bortolani ha acquisito un buon bagaglio in serie A l’anno scorso. Troverà sicuramente il suo spazio e saprà rendersi protagonista come si è visto nell’ultimo quarto. Questo vale anche per Casarin”.