TRACOLLO GERMANI: VA +22 E POI PERDE DI 10 !

La Gevi Napoli s’impone al PalaLeonessa dopo un match incredibile

Brescia. Probabilmente hanno ragione i due coach, che a fine gara in sala stampa si sono trovati concordi nel dire che questa Supercoppa ha il valore dei soldi del Monopoli. Non hanno usato questa espressione, la usiamo noi, ma il senso è quello. “Falsa i giudizi” dice Sacripanti. “Crea troppe aspettative” ribatte Magro. Certo è che per il coach della Gevi Napoli è più leggero sostenerlo dopo aver vinto di 10 (77-87) una gara in cui la sua squadra era sotto di 22 (55-33) a inizio terzo quarto. Ma gli va riconosciuta la primogenitura e quindi il coraggio di esprimersi in modo così forte.

Assente Mauro Ferrari per lavoro, a fine gara la presidente Bragaglio era impietrita

Troppo brutti per essere veri. Per ora noi ci schieriamo con loro. E’ ovvio che preoccupa vedere Brescia buttare via così una partita a due settimane dall’inizio del campionato, ma non ci stupiremmo se il 26 settembre a quest’ora ci trovassimo a commentare una vittoria a Varese. La Germani non è questa. Non può essere questa. Anche perchè tirare col 34% da 2 significa sconfitta anche contro squadre di A2. Anche perchè altrimenti non avrebbe nemmeno sfiorato di vincere due volte con Treviso, che ha battuto pure Napoli in altrettante occasioni. Una Germani senza Burns, con un Mitrou Long che deve capire il basket d’oltre Oceano (più tiri, meno palleggi please), con Gabriel e Cobbins che ancora devono riuscire a giocare da under size mettendo energia e lottando a rimbalzo altrimenti soccomberanno contro chiunque perchè qualunque squadra ha lunghi più grandi e grossi di loro. Se Mitrou-Long non ingrana, una guardia tiratrice come Della Valle non può entrare nel giusto mood. Se i lunghi non fanno il loro, la riserva Eboua non riesce a capire cosa è giusto fare e cosa no. Petrucelli è un tesoro, ma essendo più difensore che attaccante se deve pensarci lui a tenere in piedi la baracca c’è qualcosa che non va. Ed è quel qualcosa per migliorare il quale Magro e i suoi avrebbero bisogno di lavorare in palestra. Anzichè dover andare lunedì al PalaBarbuto di Napoli a giocare una gara più inutile di un frigorifero in Groenlandia.

L’uscita dei giocatori della Germani a testa bassa dopo la nuova sconfitta

condividi news

ultime news