JOSEPH MOBIO, RITORNO AL FUTURO NELLA SUA BRESCIA

L’ala di Tortona è cresciuto nella Leonessa. Al Villaggio Sereno abitano i genitori e il fratello che gioca nelle giovanili della Germani

Brescia. Sono ancora troppo pochi i giocatori bresciani in giro per lo Stivale. Quindi da tenere in una teca, in che non ci sarà un vero e proprio ricambio atteso ormai da anni. In serie A ssono olamente due: oltre a Pietro Aradori della Fortitudo Bologna, c’è oseph Mobio che domenica sarà al PalaLeonessa con la maglia della Bertram Tortona Derthona.

La scheda. Nato a Tivoli il 26 maggio 1998 da genitori originari della Costa d’Avorio con i quali si trasferisce a Brescia dove inizia a giocare nelle giovanili della Leonessa. Nella stagione 2015-16, quella del ritorno in serie A, Mobio è il decimo e qualche volta bagna il piede in campo. Matura poi esperienze alla Stella Azzurra e Perugia prima di approdare in A2 a Capo d’Orlando. L’anno scorso era a Udine mentre da quest’anno è in serie A con Tortona. Tra Supercoppa e campionato finora è entrato sul parquet per 2 volte in 5 partite: 10 minuti in totale con 1/1 da 2, 1/2 da 3, 2 rimbalzi (1 difensivo) e 1 assist.

Amici e parenti. Domenica in tribuna a tifare per Mobio ci saranno amici e parenti. Al Villaggio Sereno abitano ancora i suoi genitori e il fratello, che gioca nelle giovanili della Germani. Gente che l’ha visto crescere, che gli vuole bene, che si aspetta che questo ragazzo, ancora relativamente giovane, riesca finalmente a fare il grande salto. E magari un giorno chiudere il cerchio, tornando – e non solo per un giorno – nella sua Brescia sotto canestro.

condividi news

ultime news