LE PAGELLE: BENE DELLA VALLE E MOORE, GABRIEL E MITROU-LONG DELUDONO ANCORA, MOSS E’ SGONFIO

Gabriel 5 

Contratto, non una certezza al tiro da fuori, non è un fattore nemmeno a rimbalzo con solo 5 carambole recuperate. Sbaglia quasi  tutti i tiri aperti con km di spazio . 

Moore: 6.5 

Nella prima parte di gara gioca con ordine, energia e discreta qualità, nella seconda con lui play la squadra non gira a dovere. Il problema forse è che quello di play non è il suo ruolo. 

Mitrou Long: 5.5   

Ancora sotto le aspettative: la percentuale al tiro complessivamente rimane deludente (4/14); si impegna anche a rimbalzo (5 carambole) per rimediare alla scarsa vena della ali grandi, ma non riesce ad innescare i lunghi. Va in doppia cifra di punti realizzati più 7 assist, ma nei momenti cruciali non è un fattore. 

Petruccelli: 6.5 (nella foto in evidenza)

Non particolarmente partecipe nei primi due quarti in termini realizzativi, ma con tre palle recuperate e solido in difesa. Nella seconda parte di gara da un buon contributo anche in attacco con tripla in cui però non realizza il supplementare del pareggio sul 48 a 48. Era reduce da una settimana senza allenamenti per la distorsione alla caviglia subita a Varese

Della Valle: 7 

E’ il faro dell’attacco, ma non può fare sempre  tutto da solo: spende una marea di energie che gli costano proabilmente il sanguinosissimo errore sul il libero del possibile meno 1 sbagliato a 1’ e 30” dalla fine. Si  prende come è giusto che sia anche la responsabilità dell’ultimo tiro, che anche a sto giro non entra per la Germani. Resta il migliore dei suoi. 

Eboua 5.5 

6 minuti senza lasciare il segno: né carne né pesce e ma il piatto ancora piange .

Parrillo: sv

Cobbins 5 

Per quasi tutta la partita inanella clamorosi errori sotto canestro completamente fuori posizione a rimbalzo, regala spazi infiniti in area avversaria ed è graziato da un Cain non immarcabile, ma pur sempre concreto. Sul finale si fa trovare più pronto con qualche buon rimbalzo e con la giusta freddezza dai liberi. Troppo tardi .

Burns 5.5 

Nel primo tempo si fa trova abbastanza reattivo, meglio dei due compagni di reparto, ma non abbastanza da cambiare volto alla gara come in altre occasioni ha saputo fare. Limitato un po’ dai falli e poco utilizzato nella seconda parte di gara.

Christian Burns cerca di farsi largo sotto canestro

Laquintana:  6 

Pochissimi minuti, solo un cameo, impreziosito anche da una tripla delle sue allo scadere dell’azione; ci si chiede quale sia a sto giro il motivo del così poco utilizzo visto che la partita non è stata condizionata da divari di punteggio clamorosi ed i suoi pari ruoli non sono stati irresistibili.

Moss: 5

La sua presenza in difesa si fa sempre sentire, ma servirebbe anche il contributo offensivo e a rimbalzo. Tabellino che dice zero quasi in ogni voce. Non possiamo pretendere da un trentottenne che tiri la baracca, ma che qualche volta tiri a canestro sì: ha pur sempre un prezioso passaporto americano…

TORTONA

Mortellaro sv, Wright  6.5, Cannon 6, Tavernelli 6, Filloy 6.5, Mascolo 7, Severino 6, Mobio n.e., Sanders 6, Daum 7, Cain 6, Macura 6.5