MAGRO: “INACCETTABILE PERDERE COSI’. MI PRENDO LE RESPONSABILITÀ”

”Non abbiamo fatto nulla di quello che avevamo preparato. Troppi giocatori hanno deciso di fare oggi la loro peggior partita. Giocando così non ci salviamo”

Casalecchio di Reno. Dopo una prestazione così non ci possono essere parole per giustificare il gioco della Germani. Alessandro Magro si presenta in sala stampa con l’onestà intellettuale che gli è propria. 

Coach, giornata da dimenticare?

“Il commento è molto più facile di altre volte perchè non abbiamo giocato una partita e questo non è rispettoso per il gioco della pallacanestro, degli allenamenti che facciamo, per chi ci segue, per chi ci paga. Sono qui a prendermi le reponsabilità di quello che non siamo riusciti a fare sul campo. Di sicuro ne dobbiamo parlare. E l’unica cosa che conosco è tornare in palestra e allenarci più duramente. Non ho nemmeno bisogno di guardare le statistiche: abbiamo giocato senza energia, sparacchiando da 3 punti, non costruendo niente di quello che avevamo preparato in attacco e in difesa. Questo è un campionato spietato. Ci può stare, anche se non va bene”. 

Adesso anche il calendario non viene certo in soccorso. Anzi…

“Dopo la sosta ci aspettano Venezia e Milano. Il livello del campionato è alto. Così non possiamo pensare di mantenere la categoria, che è l’obiettivo societario”. 

Più deluso o amareggiato?

“Sono incazzato. Più giocatori hanno deciso di giocare tutti insieme la loro peggior partita. Mi delude che non è stato fatto niente di niente. Mai attaccato anche sul pick and roll. Nel terzo quarto abbiamo deciso di mandarli costantemente in lunetta facendo falli inspiegabili. E’ una partita difficile da capire o forse fin troppo facile. Non abbiamo nemmeno iniziato a giocarla di testa. Non può succedere se giochi contro una squadra che, senza mancare di rispetto, dobbiamo considerare alla nostra portata”. 

Il tecnico che hai preso era per smuovere i tuoi giocatori?

“Si ho fatto la “mariomerolata” perchè vedevo che i miei si lamentavano degli arbitri quando invece erano loro a non mettere energia. Ho infatti poi chiesto immediatamente scusa a un arbitro che rispetto”. 

Si può salvare qualcuno?

“Moore ed Eboua stavano facendo bene, Burns ha dato un po’ di energia. Non voglio fare nomi su chi ha fatto male, mi prendo io le repsonsabilità e andiamo avanti”. 

Preoccupato per la classifica?

“Noi giochiamo per dimostrare di essere competitivi. Non è la classifica, ma è come perdiamo, se perdiamo così, che non va bene”.