LE PAGELLE: MITROU LONG CONVERTIPLANO, GABRIEL TOGLIE LE SCAMOSCIATE, ADV MVP

Cobbins va di schiaccioni potenti giocando finalmente i pick and roll. Moss è Re Leone

Grabriel: 6.5 

Ha tolto le scarpe scamosciate che parevano antinfortunistiche da muratore e con la prima tripla a segno ci ha fatto ben sperare, ma qualche mattoncino di troppo l’ha tirato anche stasera. Contro gli incrociatori Veneziani  servivano sforzi extra per limitare lo strapotere sotto le plance e da questo punto di vista Kenny è volato da destra a sinistra, sopra, sotto, dentro e fuori. Si è buttato su ogni pallone ed è anche per questo che il coach lo ha tenuto in campo ben 31 minuti. 

Moore: 6,5,

Nei primi due quarti, probabilmente galvanizzato dalla precedente buona prestazione, ha effettuato scelte oculate nelle conclusioni evitando con cura di essere abbattuto dalle cannonate dei lagunari. Le svarionate a ripetizione che hanno spalancato le porte al recupero dei veneziani gli valgono la salvietta sulle spalle per il resto della gara, ma per stasera tutti salvi.

Mitrou-Long 7,5 

Stasera si scalda con calma come un diesel anni 90, ma sul finire del secondo si accende il turbo e sfodera due o tre magie del suo repertorio da prestigiatorePenetra veloce come un jetvola a canestro come un razzo e prima di infilarla nel cesto riesce pure a galleggiare in aria come un elicottero in hovering. Naz non è un play? Si, in effetti è praticamente un convertiplano.

Petruccelli 7  

25 minuti di concretezza, resiste in difesa senza sprecare falli  e si prende le responsabilità anche in attacco, sfiora la doppia cifra e toglie le ragnatele dal canestro quando la squadra non segnava da quasi 5 minuti. Una certezza nei contropiedi braccati dove per fermarlo lo devi prorpio abbattere, se riesci a pigliarlo.

Della Valle 9 

Si fatica a trovare un difetto nella sua prestazione. Inizio stupendo,  beffa i suoi difensori con penetrazioni ubriacanti quando questi si illudono che sappia solo tirare da tre  e non li stupisce affatto quando  decide di tirare e segnare anche da tre. Trova anche il modo di fare 5 pregevoli assist e nel suo essere tarantolato difende con energia e limita Vitali cui concede solo 7 punti. La formula esatta della serata è la seguente ADV = MVP.

Eboua 6.5:  

Meno di 5 minuti in campo, ma ci mette cuore, soprattutto in difesa. In attacco il pallone ancora scotta un po’, ma  se il ragazzo prende fiducia può dare una bella mano al cammino dei suoi.

Parrillo SV

Cobbins: 7,5 

In una nostra recente intervista gli è stato chiesto: “Mike, ma non credi che sarebbe il caso di fare qualche pick and roll in più su di te?” la sua risposta è stata ABSOLUTELY!!! Gran lavoro di conteimento su Watt, qualche brivido di troppo su alcune ricezioni, ma la doppia cifra la costruisce su quello in cui più ci piace, la violenza degli schiaccioni di prepotenza. 

Burns 6  

Non una gran prestazione, ma quando si vince contro la terza potenza del campionato la sufficienza è politica. Ti aspettiamo al Forum per sgambettare i tuoi ex, Chris!

Laquintana 6 

Come per Burns, stasera, la sufficienza la portano a casa tutti, perché la grande vittoria è merito del collettivo.  Tommy è stato un tantino offuscato in attacco, ma con qualche buon aiuto ha contribuito a tenere alta l’intensità difensiva. 

Moss 7,5  

Trasuda grinta fin dal riscaldamento  e le poderose  zampate da Re Leone  indirizzano la gara sul giusto binario. Tira senza esitare e la doppia cifra sfiorata è frutto di un pulitissimmo100% impreziosito da una tripla; non si risparmia in difesa e fa sentire il fisicone in ogni angolo del parquet. Simba leveteproprio: stasera si brinda a Ceres, che David C’è.

Umana Reyer Venezia

Stone  5

Bramos 5,5

Tonut 5

De Nicolao 5

Sanders 4.5

Philip 4.5

Echodas 5

Mazzola 5

Brooks 4.5

Cerella sv

Vitali 5

Watt  7

Serata amara per l’ex Michele Vitali

condividi news

ultime news