DELLA VALLE: “MI SENTO PIU’ FORTE, FARE CANESTRO E’ UNA QUESTIONE DI FIDUCIA”

Intervistato da Gazzetta dello Sport e Tuttosport: “Ho scelto Brescia per tornare protagonista. Campionato equilibrato: potremmo lottare per i play off così come per la salvezza”

Brescia. Dopo l’ennesima ottima prestazione, che lo ha consacrato miglior giocatore italiano del week-end, Amedeo Della Valle attira su di sè i riflettori dei quotidiani nazionali sportivi.

Alla rosea. Il secondo miglior marcatore del campionato (17.5 di media, secondo solo a Weems della Segafredo Virtus Bologna che comanda con 17.8) a “La Gazzetta dello Sport” ha dichiarato: “L’anno scorso a Gran Canaria non mi sono trovato bene con l’allenatore mentre al Buducnost Podgorica l’esperienza è stata molto positiva perchè ho svoltato grazie a coach Dejan Milojevic che mi diceva “sei uno dei migliori tiratori mai visti” e mi ha dato fiducia”. Domenica con la Germani affronterà una sua ex, Milano: “Il primo anno in biancorosso fu molto difficile per una serie di motivi. Nel secondo invece ho imparato tanto da Messina. Prima della pandemia ho dimostrato di poterci stare anche in Eurolega. Se fossi arrivato a Milano dopo l’esperienza all’estero forse sarebbe andata diversamente”.

Sulle colonne di Tuttosport, Amedeo Della Valle ha parlato anche della Germani: “Ho scelto Brescia per tornare ad essere protagonista anche in Italia. Ero convinto che sarebbe stato il posto migliore e i fatti mi stanno dando ragione. Fino a questo momento è la mia migliore stagione dopo quella con Reggio Emilia nell’anno dell’Eurocup. Siamo in un campionato molto equilibrato dove potremmo lottare per i play off così come per la salvezza”.

Ad entrambi i quotidiani, Amedeo Della Valle ha infine detto quanto già dichiarato a “Basket Time 2.0” e a Bresciacanestro.com sulla vicenda Nazionale: “Sono sereno, il ct mi ha spiegato il perchè della mancata chiamata ovvero che preferisce fare così adesso piuttosto che tagliarmi più avanti”.