PAGELLE: DELLA VALLE CAREER HIGH A BASE DI…CURRY. COBBINS, UN ULTIMO QUARTO PREZIOSO

Torna anche RedBurns, Laquintana prende 6 rimbalzi e Mitrou Long smazza 7 assist

Gabriel : 7  

Nell’inizio sfavillante che indirizza la gara sul giusto binario Kenny è protagonista: tripla perfetta, svitamento dalla media in fade away e soprattutto ogni rimbalzo è suo (saranno 11 a fine gara). Molta parte del suo gran lavoro nei 31 minuti di stasera non compare nelle statistiche, ma Kenny è in ogni angolo del campo; difende senza sprecare falli, ha un senso della posizione mirabile, lotta su ogni pallone è di appoggio sicuro quando le guardie sono pressate. Dovesse attaccare il ferro con più coraggio troverebbe la doppia doppia in molte più occasioni. Bello dopo tutto ciò sapere che il miglior Kenny (ne siamo convinti ) debba ancora venire…  

Moore 7,5 

Anche stasera, con minutaggio superiore alla sua media, Lee conferma i buonissimi progressi mostrati nelle ultime partite. Non si complica la vita da solo, ma sceglie soluzioni semplici; difende forte senza sprecare falli (sebbene a volte conceda troppo agio ai tiratori da tre); è reattivo nei rimbalzi e propizia delle buone ripartenze. Sfiora la doppia cifra, fa il suo dovere ai tiri liberi, non perde nemmeno una palla nei 26 minuti in campo.  

Mitrou-Long 8

Peccato  per qualche scelta poco lucida che nel terzo quarto ha influito sui parziali a sfavore e faciltato il pericoloso riavvicinarsi di Treviso. Stasera oltre che contro gli avversari ha combattuto però anche contro il pessimo arbitraggio che ha consentito a Treviso di mettere spesso le mani addosso a guardie e palleggiatori, ma che non ha impedito a Naz di smazzare 7 pregevoli assist. Le sue triple hanno frenato l’assalto trevigiano e le penetrazioni hanno propiziato il bonus nel quarto finale. Più di una giocata da scuola NBA. Chiude l’ennesima gara in doppia cifra. In Naz we trust. 

Della Valle  10 

Chiediamo  all’accademia della crusca di aggiornare quanto prima il vocabolario e  mettere cortesemente a disposizione nuovi aggettivi per il Marchesino, anzi  il divin Marchesino, perché davvero non sappiamo più come esaltarne le doti cestistiche. Ad Adv, invece, chiediamo semplicemente di continuare a consumare quello che sta mangiando prima delle partite: sospettiamo fortemente si tratti di piatti a base Curry. Gli avevamo rimproverato di arrivare un po’ scarico nei minuti finali, stasera ha iniziato come al solito tarantolato e nel momento più difficile del match, nell’ultimo quarto, è salito in cattedra ed ha predicato pallacanestro a tutto il Palaverde. Non si è accontentato dei 34 punti (career high), ha portato a casa anche 5 rimbalzi e 6 assist. La sua canzone di stasera ? Don’t stop me now (cause I’m having a good time ).

Cobbins  7,5 

Prima parte di gara senza particolari acuti. Se si guarda solo il tabellino la sua produzione non è stata elevatissima, ma il gran lavoro lo fa nei minuti più importanti nell’ultimo quarto dove cattura 4 rimbalzi, recupera 2 palle vaganti e riesce a servire anche 3 assist. Preziosissimo negli aiuti difensivi dove sbarra la strada soprattutto sul fondo e limita Sims con grande dedizione. 

Burns 8,5

Rieccolo finalmente dopo qualche giornata sorniona: ricompare in tutto il suo vigore il nostro Cris versione energy drink (RedBurns che ti mette le AAAALII! ) Domina sotto le plance, spacca la difesa in due con rollate da manuale, recupera palla in ogni angolo, corregge a canestro saltando tre volte mentre l’avversario ancora sta guardandosi attorno spaesato. Nel momento più delicato interrompe il digiuno bresciano e si prende una bella responsabilità su un tiro dalla media allo scadere dei 24 secondi che diventa ossigeno puro nel momento di maggiore affanno. 

Laquintana 7,5 

Anche per Tommy stasera minutaggio più generoso data l’assenza di Petruccelli e Parrillo. Presente in campo durante lo scatto d’orgoglio di Treviso, mantiene ordine e calma, difende alla morte,  prende ben 6 rimbalzi recupera 2 palle e serve 3 assist. Concreto e generoso al servizio della squadra.

Moss 6,5 

Bella partenza come spesso accade ultimamente a David: tripla dalla sua mattonella prediletta e altro buon canestro dalla media; ottime mosse che incanalano la gara nella giusta direzione. A metà del primo quarto ha però già due falli e si deve accomodare in panchina con Magro che dato l’amplissimo margine lo tiene in serbo in caso di necessità. Ma il black out è dietro l’angolo e nel momento più delicato del match il capitano non si tira indietro, fa due falli in sequenza e appare oltremodo nervoso quando spreca il quinto fallo con una protesta un po’ troppo plateale (sebbene comprensibile data la scarsissima prestazione della terna). Il 100% realizzativo e l’ampia vittoria conseguita dalla squadra gli valgono la sufficienza, ma dal capitano vorremmo più sangue freddo nei momenti delicati.

NUTRIBULLET TREVISO

Russel 5

Bortolani 5,5

Imbrò 6,5

Chillo 5

Sims 7

Sokolowski 5

Dimsa 5

Jones 5

condividi news

ultime news