GERMANI: VIAGGIO IN LAGUNA PER CONTINUARE A SOGNARE

Con la Reyer assetata di punti la Germani dovrà superarsi per riconfermare la bella prestazione dell’andata con i veneziani e volare sulle ali dell’alta classifica

Brescia: gli ingredienti ormai sembrano essersi amalgamati molto bene per raggiungere quella naturalezza che tanto si declamava in precedenza che, nelle ultime gare, ci ha regalato divertimento, passione, energia e livello tecnico sempre in crescita. Questa domenica però c’è un nuovo test, molto più difficile di quanto non dica la classifica, da superare: alle 19 la Germani sarà impegnata al Taliercio di Mestre contro l’Umana Reyer Venezia. A sorpresa la Leonessa (cinque vittorie consecutive, sei nelle ultime sette) ha 4 punti in più in classifica e la vittoria dell’andata (80-69). Vincere ancora vorrebbe dire scavare un solco molto importante verso una rivale per i play off.

Protagonisti e dintorni. La coppia formata da Della Valle e Mitrou-Long sta funzionando in impatto offensivo, ma impegna un buonissimo dispendio di energie nelle dinamiche difensive ben interpretate da John “uomo di marmo” Petrucelli e dal redivivo capitano David Moss molto a suo agio nel suo ruolo di super eroe evergreen (David ci ha dato prova di tutta la sua positività nell’intervista settimanale concessa a noi di BASKET TIME 2.0 e nulla ci fa pensare ad un suo ritiro imminente bensì il capitano è super carico e nella luce che gli brillava negli occhi abbiamo voluto intravedere un gran bel sogno di play off scudetto!); Christian Burns si conferma in un momento di super forma fisica e mentale e il suo supporto in mezzo all’area e nei pick&roll è essenziale per i servizi assist di Naz ed Amedeo e allo stesso tempo possiamo osannare anche all’arrivo su terra di Kenny Gabriel che, grandemente atteso, è stato uno dei deux-ex- machina  delle ultime vittorie della squadra; si diceva di attendere un terzo violino e avevamo provato ad identificarlo in Lee Moore (sempre pronto ad intervenire nei momenti giusti al posto giusto ormai anche dalla panchina) ma Kenny ha dato prova di meritarsi la promozione a terzo e saremo contenti di avere anche un quarto arco pronto a suonare bene!

Le seconde linee ma non troppo. Oltre a Lee Moore che lanciato velocissimo in contropiede è inarrestabile, la Leonessa attuale può contare a occhi chiusi anche sull’apporto di tutti i suoi co-protagonisti (ma non per questo di minore caratura) ognuno dei quali mette farina del proprio sacco quando entra sul parquet. E qui Mike Cobbins si inserisce molto bene negli ingranaggi e lo fà conquistandosi anche il posto di gran parlatore e collante del gruppo, così come Tommy Laquintana che nell’ultima prestazione ci ha conquistati con una serie di triple come eravamo abituati a vedergli segnare, sempre pronto anche Sasà Parrillo.

Venezia. Se Brescia deve continuare a confermare il proprio stato di forma, Venezia è chiamata assolutamente ad una prestazione corale e di spessore per fuggire lo spettro della bassa classifica, che non si addice proprio a questo roster di gran prestigio. Scorrendo la formazione se ne può avere proprio la conferma e si capisce perché risulta strano a tutti noi l’attuale posizione di poco rilievo la Reyer è pronta a riscattare quanto prima, il che ci fà credere che i quaranta minuti di domenica potranno essere molto esuberanti. Certo la settimana dei veneziani è stata scandita da una serie di partenze false per la Turchia che sembra non avere dato continuità alla preparazione della partita con la Leonessa. Ma, a dispetto di un periodo non particolarmente brillante in cui non riesce a ritrovare la strada della vittoria e il proprio livello di preparazione tecnico-tattica al punto che si è ricorsi a qualche ritocco, proprio perché dotata di talenti riconosciuti e riconoscibili, non tarderà a riprendersi il posto che si merita.

Novità e conferme veneziane. La coppia JJ è atterrata, Jordan Theodore (playmaker 1989) che con Brescia giocherà la sua seconda partita (nella prima con Cremona ha mostrato buonissimi spunti realizzando 18pt e distribuendo 5 assist), e Jordan Morgan non ancora a disposizione fisicamente; riconferme si hanno dalla certezza di Mitchell Watt, dalla solidità di Stefano Tonut, dell’eclettico personaggio Julian Stone, Jeff Brooks, Victor Sanders e Martynas Echodas, mentre Michele Vitali sembra avere un risentimento ad un ginocchio che probabilmente non gli consentirà di essere in campo troppi minuti e Cerella sarà fuori operato dopo l’infortunio. Nel ruolo di registra si dovranno tenere sott’occhio le pale eoliche di De Nicolao che in difesa non fa molti complimenti. Sempre non pervenuto Austin Daye mentre la squadra ha ritrovato il capitano Micheal Bramos.  

Con Bresciacanestro. La nostra redazione sarà presente al Taliercio di Mestre. Dalle 18.30 diretta video del pre-partita sulle pagine Facebook del nostro quotidiano on-line e del nostro direttore Cristiano Tognoli. Diretta anche nell’intervallo. Dalle 19 cronaca testuale e a seguire commento, pagelle, interviste e foto della gara.

condividi news

ultime news