CHE BRAVO LAQUINTANA, NON CHIAMIAMOLO SOSTITUTO

New Orleans. Visto che la Coppa Italia è alle spalle, e non fa parte del campionato, ci piaccia o no, sono 9, con il terzo posto in classifica saldamente conquistato!!
Si nove vittorie consecutive, direi un bel record, e questo al di là della bravura dei giocatori, un plauso va dato a Brescia, che ha un reparto tecnico di tutto rispetto.Anche Brindisi dell’amico Frank Vitucci, per la seconda volta cade fra le maglie della rete della Germani, che nonostante la sosta, anche se ha fatto vedere nei primi minuti un attimo di incertezza accusando un -13, ha saputo riprendersi, rispondendo ad ogni canestro di Brindisi…

L’applauso per Tommy. Il grande assente Amedeo Della Valle a causa di un virus intestinale, almeno credo sia la notizia che è giunta qui negli Stati Uniti, non ha causato nessuno scompenso alla compagine bresciana, anzi direi che che ha fatto l’effetto contrario, esaltando le qualità di chi fino ad ora, non ha avuto modo di esprimersi al 100%.Spezzo una lancia alla categoria che sempre difendo, i playmaker, specialmente  su Laquintana, che si dimostra partita dopo partita sia l’acquisto azzeccato, anche contro chi ha sempre posto dei dubbi alle sue capacità, e rifletterei nel chiamarlo sostituto visto le ultime valutazioni.Non dimentichiamo che un giocatore che resta seduto in panchina per più di 15 minuti, perde il suo potenziale del 30% specialmente nella sicurezza e nell’autostima, Parrillo ed Eboua potranno darne conferma, non è per  niente facile entrare nel ritmo partita restando seduti per così tanto tempo. 

Coesione. Della gara,la differenza direi che l’hanno fatta i tiri liberi e le palle recuperate, non ci piove, anche perché Brindisi, nelle altre voci dello scout, si è abbastanza equivalsa.Cobbins e Gabriel difesa e rimbalzi, e Petrucelli, sembra dica, se mi fate tirare segno anche io!.Statisticamente parlando, Brescia vince quando la squadra gioca con 7 giocatori, e questa è l’astuzia di coach Magro ha messo in atto,cosa che il buon Buscaglia non aveva capito di fare la scorsa stagione, lasciando calcare il terreno a pochi giocatori, avendo più minutaggio a disposizione per restare sempre in partita, I tabellini sono quelli, 50 punti divisi in due giocatori, e il resto lo divide la squadra.Abbiamo visto che se questo non avviene, se Huston aveva un problema, in questo caso Brescia ne ha di più. Mitrou Long sembrerebbe ritrovato, e ne sono ampiamente felice, ma visti i trascorsi e conoscendo molto bene questi tipi di giocatori, aspetterei ancora due partite prima di sbilanciarmi più di tanto. Quindi direi che questa squadra con la S maiuscola sia proprio una compagine coesa, anche se molti si stanno rinforzando con giocatori nuovi o vecchie conoscenze, starei sempre attento ad affrontare Brescia.

Attenzione a Treviso. Guardando avanti, la prossima partita vedrà Brescia disputare la gara casalinga contro Treviso, erroneamente saremo portati a pensare, viste le ultime prestazioni ,e vista la gara in casa trevigiana, che sarà una gara in discesa, ma questi sono gli errori che il nostro cervello commette, come dire che dopo 9 volte che alla roulette esce il colore nero, le probabilità che esca il rosso siano più alte, ma non è vero resta sempre la probabilità del 50%. Quindi Germani, come dicono qui in America ” stay focus” state sempre sul pezzo !

condividi news

ultime news