MOSS: “DIECI VITTORIE DI FILA SONO GRANDIOSE, MA DOMENICA C’E’ MILANO. LAVORIAMO PER FARE ALTRO”

Dopo la gara del record del suo club, è il capitano della Germani Leonessa a commentare la decima vittoria consecutiva: “Attenzione non è finita. Il campionato è lungo e la linea è sottile”

Brescia. Capitan Moss non è uno che si tira indietro quando c’è da festeggiare, ma la sua esperienza gli impone di riportare anche tutti con i piedi per terra.

David, decima vittoria consecutiva, nuovo record, e tu c’eri anche nel precedente nel 2017,una serata piena di emozioni, quanto sei emozionato e soddisfatto di questo nuovo record?

“Mi piace il lavoro che stiamo facendo ma alla fine devo ricordare che non siamo alla fine della stagione, ci sono ancora tante partite, i play off. Questa squadra per me è un’opportunità di fare qualcosa di speciale. E’ sempre bello vincere e non è facile. Ogni partita è difficilissima. Dieci vittorie di fila sono un qualcosa di grandioso, ma allo stesso tempo domenica abbiamo Milano. Sono contento, ma non sono appagato e soddisfatto. C’è altro da fare. Sono bellissime le dieci vittorie, ma c’è ancora tanto da fare, c’è il desiderio di fare tanto. Mi ricordo in Coppa Italia, abbiamo pensato di essere vicini a vincere e invece… Dobbiamo continuare a lavorare e crescere insieme. Sono contento per Alessandro Magro e per lo staff perché hanno fatto ogni giorno un bellissimo programma e lavoro. E’ molto diverso rispetto ai tanti anni della mia carriera e per me è perfetto, il modo di allenarci e di lavorare anche individualmente con Roberto e con Isaac. E’ un momento speciale per tutti ovviamente ma alla fine dobbiamo andare avanti, come in una partita persa non puoi avere il morale troppo a terra così come in questo momento non possiamo permetterci di essere troppo euforici perché la linea è troppo sottile”

Anche stasera abbiamo visto una squadra che sa sacrificarsi, ha un grande team spirit: sono due chiavi di questa stagione?

“Assolutamente, abbiamo giocatori che sono prima brave persone e poi grandi giocatori. E’ tutto collegato, non si può spiegare. Anche se uno un giorno è così così, ognuno di noi è lì per aiutare e dargli una mano. Questo è molto importante. Le cose non possono andare bene ogni volta e c’è il momento in cui ognuno di noi se serve un aiuto c’è. Questa squadra ha dimostrato di avere proprio questa capacità. La settimana scorsa eravamo senza Amedeo, all’inizio di questa serie eravamo senza John, senza Paul e Sasa ma abbiamo trovato un modo di vincere. Abbiamo trovato la capacità di credere e di lavorare insieme. E questo è bello da vedere”

condividi news

ultime news