DI PAOLANTONIO: “CHI VUOLE VINCERE LO SCUDETTO DOVRA’ FARE I CONTI CON NOI”

Cotelli: ”Cobbins in settimana si allenerà e contiamo di averlo con Cremona. Brown ha le caratteristiche per inserirsi al meglio nel nostro sistema di gioco”

Brescia. Come dopo la vittoria con la Reyer Venezia al PalaLeonessa, coach Alessandro Magro lascia la parola ai suoi due assistenti per il commento post-partita.

Emanuele Di Paolantonio (nella foto in evidenza con coach Magro): “E’ il giusto tributo al lavoro di tutto quanto lo staff, dei preparatori e dei fisioterapisti che stanno facendo un lavoro unico e ne siamo orgogliosi. Difficile aggiungere qualcosa oltre ai complimenti per una partita che parla da sé: 20/36 da tre punti, 27 assist, solo 64 punti concessi, una partita sempre in controllo, compresa l’ultima bomba. Abbiamo fatto una partita molto seria, concentrati. Come Ale (Magro, ndr) aveva dichiarato in conferenza stampa, anche la squadra si ricordava molto bene il 21 Novembre. Essere matematicamente terzi è un traguardo molto importante per questo gruppo”.

Matteo Cotelli: “Come piace sempre dire ad Alessandro Magro, è importante rimarcare il lavoro che ha fatto lo staff, quello fisico e fisioterapico in una settimana con tre partite e senza un giocatore importante come Mike Cobbins. Tutti sono arrivati pronti alla partita. Da test in vista dei play off, è stata una dimostrazione di grande professionalità e competenza. Per quanto riguarda la partita è stato bello vedere che tutti i giocatori hanno dato il loro apporto e fatto la loro parte. Cito molto volentieri Sasà Parrillo il cui impegno durante la settimana è encomiabile e oggi ha avuto l’occasione di giocare di più e si è fatto trovare pronto con la giusta mentalità come tutta la squadra. In queste ultime partite abbiamo avuto diversi protagonisti e ognuno si è fatto trovare pronto non solo per marcature ma anche per impatto sulla gara. Questo è lo spirito di questa squadra e siamo veramente felici di poter contare su dodici giocatori tutti sulla stressa pagina e tutti sempre a disposizione”.

Di Paolantonio e Cotelli in conferenza stampa

Ranieri quando raggiunse la Champions League al Leicester, disse che avrebbe puntato al titolo. E’ così anche per voi?

Emanuele Di Paolantonio: “Dopo aver raggiunto l’obiettivo della salvezza che ci aveva chiesto la società, ci siamo posti un altro obiettivo interno ed era quello del terzo posto e l’abbiamo raggiunto. Ora ne andremo a settare un altro. Oggi non abbiamo nulla da perdere, siamo in ballo, e ci giocheremo le nostre carte finché ci sarà possibile secondo la nostra identità ben precisa. Chi vuole vincere lo scudetto deve fare i conti con noi”.

Dodici giocatori tutti coinvolti (con Cobbins che deve recuperare) ma ora arriva il tredicesimo che è John Brown III. Quanto pensate di impiegarci per inserirlo al meglio nei meccanismi di questo orologio quasi perfetto?

Matteo Cotelli: “Mike dovrebbe essere disponibile negli allenamenti con la squadra dalla settimana prossima e in campo con Cremona, siamo ottimisti. Per quanto riguarda John Brown ci aspettiamo che si cali perfettamente nello spirito della squadra, pensiamo che sia il giocatore perfetto in tal senso. Può incastrarsi alla perfezione con il nostro modo di giocare e di pensare. Ci vorrà qualche allenamento e queste ultime tre partite di regular season per integrarlo bene negli schemi difensivi e offensivi, ma siamo convinti che incarni il nostro spirito di squadra e il nostro modo di pensare”.

La sconfitta con Tortona ha generato la giusta reazione quindi?

“Assolutamente sì, ne eravamo convinti. Conosciamo i ragazzi e ce l’aspettavamo”

Avete dimostrato che Brescia è una squadra infinita. Siete riusciti a mascherare anche l’assenza importante di Cobbins. Possiamo dire che questa sera Brescia ha incarnato la partita perfetta?

Emanuele Di Paolantonio: “Sì anche se non è la prima volta che questo gruppo dimostra di essere tutto sullo stesso pezzo e questo si vede soprattutto durante la settimana. A turno tutti si sono elevati a protagonisti e tutti hanno avuto la possibilità di essere un pezzetto importantissimo del puzzle. E’ un gruppo veramente speciale e siamo orgogliosi di farne parte”.

condividi news

ultime news