LAQUINTANA: “SOGNIAMO IN GRANDE, MA… CON I PIEDI PER TERRA”

Il play della Germani: “Grande orgoglio per il traguardo raggiunto e il nuovo record societario. A Brescia sto molto bene”

Brescia. Tommy Laquintana, nel dopo partita, esprime tutta la sua felicità per il risultato e per la sua prestazione elogiando soprattutto il grande lavoro della squadra.

Tommy, le ultime buonissime prestazioni ti sono valse il titolo di Mvp del mese di marzo. Brescia per te è terra di rinascita?

“Tutti sanno quanto io stia bene a Brescia e con i bresciani e quest’anno ne è la dimostrazione, dopo la spiacevole stagione a Trieste. Ora però rimaniamo coi piedi per terra e con la testa ai play off che spero ci portino grandi soddisfazioni”.

In uno dei cliché nelle varie interviste e conferenze stampa si dice che l’importante è che tutti diano il proprio contributo. In questa squadra, chiunque entra in campo riesce davvero ad incidere per i minuti che entra in campo nel proprio ruolo. Questo ha portato a vincere la gara numero ventuno di regular season?

“Assolutamente sì. Merito di tutto questo va dato ad Alessandro Magro e al suo staff; lui riesce a coinvolgere sempre tutti, dai titolari a chi parte dalla panchina. Per noi è facile, ci divertiamo a passarci la palla e a difendere duro. Dobbiamo continuare così perché siamo sulla buona strada”.

L’hashtag di questo gruppo è Dream Big. Tommaso Laquintana quanto sogna in grande?

“Quest’anno mi è capitato spesso, svegliandomi al mattino, di vivere un sogno; è un anno che ricorderò per tutta la mia vita per cui sì sogno in grande, ma ora è necessario tenere i piedi per terra per i play off”.

L’esultanza di tutta la squadra al canestro numero 100 realizzato da Sasà Parrillo e al canestro di Mobio significa l’unità che permette di sognare in grande?

“Siamo un gruppo fantastico. Lo stesso John Brown che è arrivato da un paio di settimane sembra sia con noi da tutto l’anno. E’ facile entrare a far parte di un gruppo come il nostro, l’abbiamo fatto sentire uno di noi, siamo disponibili, umili e disposti ad aiutare l’altro”.