PAGELLE E GIUDIZI: MITROU LONG MVP DI SERATA, BROWN SCALDA I MOTORI, COBBINS SARACINESCA, GABRIEL ESALTA

Petrucelli e i dieci comandamenti della perfetta guardia, Laquintana mette quantità e qualità, Moss è un lottatore

Brown III 7,5 (nella foto in evidenza)

Sta scaldando i motori e già alla seconda partita ha mostrato di che pasta è fatto deliziando i tifosi con tutte le specialità della casa: palle recuperate, assist, schiacciate, attacchi al ferro in reverse e anche una bella tripla. Come volesse dire…chiedete a John III e vi sarà dato.

Gabriel 7,5

Per  farsi ben volere dal Palaleonessa basterebbe l’energia vitale con cui scende in campo ogni domenica, ma potrebbe essere sufficiente anche la grinta con cui difende l’area o, ancora, la determinazione con cui continua a prendersi responsabilità al tiro anche quando sembra che le polveri siano bagnate, ma lui non si accontenta affatto di ciò e regala la doppia cifra nelle realizzazioni (12 i punti a referto), 4 rimbalzi e 3 assist. E’ un giocatore simbolo della Germani di questa magica annata, lavora sodo in ogni angolo del campo, non perde la concentrazione quando la palla stenta ad entrare, sa esaltarsi ed esalta compagni e pubblico quando i costanti sforzi vengono ripagati. 

Mitrou Long 8:

Quando i meccanismi di squadra sono parsi un tantino incriccati ci ha pensato l’MVP di serata a inventare soluzioni, castigare dalla lunga distanza, velocizzare il contropiede, catturare rimbalzi (ben 9) accendere le turbine  e far volare  i suoi verso il 21esimo, nettissimo, successo. Ground control to Major Naz, il conto alla rovescia è incominciato: -1 all’inizio del viaggio interstellare. Verso i play off e oltre…  

Cobbins, Mitrou Long, Eboua, Petrucelli e Della Valle partecipano anche dalla panchina

Mobio 7 

D’ora in poi guai  a chi lo chiama mascotte! Il ragazzo ha gli occhi della tigre e non spreca né un secondo né una palla a disposizione per dimostrare quanto sappia stare in campo.  

Petrucelli 7,5  

Guardiamo un po’ il suo tabellino: 24 minuti sul parquet, 14 punti, 7 rimbalzi, 3 assist, 1 stoppata, 0 falli commessi, 6 subiti, 3 palle recuperate, 100% ai tiri liberi (4/4) e 100 % da tre (2/2). Queste, signore e signori non sono semplicemente dieci statistiche, e lui non è solo il miglior difensore delle regular season, lui è marbleman e questi sono i dieci comandamenti della perfetta guardia che  andrebbero  dunque incisi nella pietra

John Petrucelli in palleggio

Della Valle 7

Anche in questo match non è propriamente il marchesino pigliatutto visto per la maggior parte della regular season, ma dà comunque l’impressione di giocare in controllo, sa scegliere le penetrazioni, elargisce perfetti assist quasi fosse per lui  un allenamento alle difese asfissianti che troverà confezionate su misura a partire dal 15 maggio.  

Il tiro morbido di Amedeo Della Valle

Eboua sv

Parrillo 7

Nei primi minuti fatica a trovare la giusta confidenza e pare quasi timoroso, ma prese le misure, mette la solita dedizione nei compiti difensivi, si procura un paio di buoni falli ed è sua la tripla del centesimo punto che vale l’ovazione del palazzo che non manca mai, come tutta la panchina, di far sentire a Sasà il grande affetto di cui  è circondato. 

Spazio anche per Sasà Parrillo

Cobbins 7,5

Prestazione molto più convincente di quella di Cremona; solita saracinesca difensiva; grande presenza scenica in area, discreto contributo a rimbalzo e bella determinazione a scacciare i demoni dalla lunetta dove arriva con la giusta cattiveria e non fallisce in un momento delicato di inizio terzo quarto, quando ancora il solco non era stato scavato per tenere a distanza di sicurezza i varesini.

Cobbins con coach Magro

Burns 6

Seconda uscita poco convincente. Statistiche avare di soddisfazioni, se non per una bella tripla che segna l’inizio del distacco che diventerà clamoroso e uno striminzito rimbalzo che non gli fanno chiudere con virgole e zeri altrimenti imbarazzanti per un lottatore energico che sappiamo essere.

Christian Burns al tiro

Laquintana 7,5 

Come spesso è capitato in questa seconda parte di stagione, Tommy produce qualità e quantità tali da far sembrare i suoi 17 minuti in campo una mezz’ora abbondante. Guida con sicurezza, buca la difesa trovando sia spazio per penetrazioni che buoni passaggi. Senza errore alcuno sia da 3 che sui tiri liberi, a riprova della grandissima affidabilità del ragazzo di Monopoli.

Moss 7,5 

Che guerriero fantastico è stato stasera il capitano! Magnifica presenza difensiva in ogni minuto passato in campo e grande contributo in attacco soprattutto nei minuti in cui Varese era ancora tenacemente incollata e quando dunque i 3 rimbalzi acciuffati, i 2 assist su triple degli esterni, le 2 palle recuperate e i 2 falli subiti sono valsi oro. 

Il capitano David Moss

condividi news

ultime news