GERMANI, NON PERDERE DI VISTA IL SOGNO. IL VIAGGIO PUO’ CONTINUARE

Venerdì sera il mare della Sardegna è stato burrascoso per la Germani, ma aspettiamo la quiete dopo la tempesta in una gara-4 che al PalaSerradimigni di Sassari questa domenica alle 21 può posticipare ancora un po’ le vacanze estive. Servirà un’ impresa per riportare la serie a Brescia e continuare a sognare coronando una già ottima e sorprendente stagione

Brescia. Non sono ancora passate 24 ore mentre scriviamo queste righe, ma già dal 41° minuto di gara3, giocata venerdì sera a Sassari, tutti si pensava già a gara-4 non fosse altro che per cancellare immediatamente lo spietato knock- down servito dai sassaresi in un PalaSerradimigni rumorosissimo da non sentire il vicino di posto, come capita nelle grandi occasioni sportive in cui la posta in palio è molto importante e preannuncia la possibilità di continuare la strada nei play off scudetto, a coronamento di una stagione agonistica che sta volgendo proprio al termine. Body language dei giocatori a parte, venerdì sera bastava gettare lo sguardo verso la curva degli Irriducibili per capire lo sgomento e la sorpresa che si stava materializzando davanti ai loro occhi. E tanti, ne siamo sicuri, questo sabato mattina al risveglio, compreso chi scrive, subito dopo aver ringraziato per avere aperto gli occhi, hanno rivolto il secondo pensiero al match che la Leonessa si è fatta malamente sfuggire non riuscendo, dopo un bel primo quarto, ad arginare la prepotenza fisica nonché la precisione espressa dagli avversari.

Amedeo Della Valle dovrà assolutamente stringere i denti per dare il suo apporto ai compagni da campione quale è

Non tutto è perduto. Per fortuna la mentalità sportiva, soprattutto in questi casi, porta a guardare avanti e insegna a farlo nel breve termine per cui la voglia di rivalsa, come ci ha abituati la Germani di quest’anno, siamo certi avrà il sopravvento sulla delusione nella gara di questa domenica sera (stamattina ne abbiamo avuto un assaggio da un paio di giocatori incrociati in albergo a colazione). La Brescia cestistica arde per vedersi quella che sarebbe una meravigliosa gara5 (eventualmente in programma martedì al PalaLeonessa). E’ vero, sabato non si è vista la Germani elettrizzata e ispirata di altre occasioni, questa squadra, che ha già dimostrato tanto in questo campionato, non meriterebbe di andare in vacanza così presto e vederla subire trenta punti (perché questo è quanto e fa effetto) non rispecchia e non fa onore ai grandi e ottimi sforzi prodotti durante tutta la stagione. Ma è bene ricordare che “it’s play off time” e tutto è possibile. Per farlo, questa domenica sera alle 21 al PalaSerradimigni di Sassari servirà tutto lo stoicismo dei campioni anche con eventuali importanti assenze in campo. Chi ci sarà avrà indubbiamente anche l’energia dei tifosi, che tra quelli rimasti a Sassari e quelli sintonizzati davanti tv non mancheranno di mandare fluido positivo.

Go Leonessa go e continua a sognare in grande.

Naz Mitrou-Long, in attento ascolto delle indicazioni di Alessandro Magro, dovrà ergersi ancora a protagonista per portare la Germani a gara-5 e riscattarsi dopo la pessima prestazione personale e di squadra di venerdì

Seguitela con noi. Dalle 20.55 su queste colonne la cronaca testuale di gara-4 tra Banco di Sardegna Sassari e Germani Brescia. A seguire voti, interviste, commento, pagelle con giudizi e foto del match.