POZ, SEMPRE CONVINTO CHE ADV NON SERVISSE?

Europei: la sconfitta dell’Italia con l’Ucraina riapre il dibattito

Milano. Per l’Italia del basket è già tempo di primi processi. La seconda sconfitta consecutiva, in tre partite, agli Europei mette il ct azzurro Gianmarco Pozzecco inevitabilmente al centro delle critiche. Perdere con la Grecia ci può stare, ma con l’Ucraina (e per giunta di fronte al pubblico amico) anche no. Il ko di questo lunedi sera (84-73), che pone Datome e compagni al quarto posto nel girone, è di quelli che fanno rumore. E riapre tanti dibattiti, su tutti quello della mancata convocazione di Amedeo Della Valle, Mvp dello scorso campionato di serie A.

Dopo l’infortunio di Gallinari, che senso ha avuto chiamare Tessitori? Non era certto un lungo in più che poteva spostare i risultati dell’Italia, squadra che sotto canestro soffre comunque contro chiunque. Tanto valeva convocare un tiratore come Della Valle soprattutto dopo aver visto la difficoltà degli azzurri a fare canestro nell’ultimo quarto contro gli ucraini. La guardia della Germani avrebbe portato qualche punto in più alla causa. Ma secondo Pozzecco ”non era funzionale al tipo di squadra costruita”. Bah..