PAGELLE E GIUDIZI: COBBINS E ODIASE SI FANNO SENTIRE, DELLA VALLE PRECISO, CAUPAIN A BASSO RITMO

Laquintana confusionario, Gabriel deve entrare in condizione, Cournooh sotto tono, Akele sufficiente

Gabriel 5,5: è la prima partita della sua preseason e infatti non viene impiegato per molti minuti (solo 10), si vede che deve entrare in condizione. Per lui 1/5 da 3 punti con 2 rimbalzi e 2 palle perse: comunque, essere riusciti a recuperarlo per oggi è già una buona notizia. Speriamo si aggiunga qualcun altro tra Massinburg, Burns e Petrucelli nei prossimi giorni. 

Della Valle 7: cambia la stagione, siamo solo in precampionato, ma è sempre lui il giocatore che si prende più responsabilità nell’attacco bresciano. Come sempre, preciso dall’arco (3/6) e utile in uscita dai blocchi per creare un vantaggio, sfruttato anche dai compagni. Chiude con 13 punti, 3 rimbalzi, 2 assist e 4 falli subiti in 20 minuti. Un po’ di apprensione per l’infortunio alla caviglia che gli fa terminare anzitempo la partita.

Caupain 5,5: gioca a basso ritmo, con una velocità molto diversa rispetto a quel Nazareth Mitrou-Long che ha portato tanto alla Germani. Lo dice anche Magro: sono due giocatori completamente diversi. Resta in campo quasi per 25 minuti ma non convince del tutto: considerando che Brescia è un cantiere aperto è d’obbligo non trarre giudizi sui giocatori, ma stasera un po’ troppe ingenuità: 7 punti, 5 rimbalzi, ma anche 4 palle perse e qualche difesa rivedibile.

Ci si aspetta di più da Troy Caupain

Cobbins 7: Big Mike non manca mai nell’impegno sotto le plance. I rimbalzi catturati alla fine sono 7, a cui aggiunge 2 assist e un’ottima precisione al tiro (5/8 dal campo e 2/2 ai liberi). Il suo lo ha fatto, anche in difesa: ovviamente non è il giocatore da cui ci si deve aspettare la prestazione trascendentale che porta la sua squadra alla vittoria, ma questo contributo basta e avanza. Chiude in doppia cifra con 12 punti segnati.

Odiase 6,5: cerca di farsi sentire sotto canestro e il numero di rimbalzi catturati testimonia il suo sforzo, unito a quello di Mike Cobbins, che consente a Brescia di non subire troppo il fisico della coppia Daum/Cain. Mostra alcuni aspetti del suo gioco in cui non è (ancora) al top: i tiri liberi (62%) e la precisione al tiro vicino a canestro (4/12 da 2) sono due di questi. Chiude con 13 punti e 7 rimbalzi, dimostrando impegno e caparbietà sotto canestro (6 carambole le ha conquistate nella metà campo d’attacco, non dando per perso nessun possesso).

Laquintana 5,5: il suo ingresso nel primo tempo non porta molto contributo a Brescia. Troppe palle perse (4 nei primi due quarti) che danno il la ai contropiedi spesso letali di Tortona nei primi 20 minuti. A volte prova delle giocate troppo difficili per i compagni: dall’altra parte del campo sicuramente non si risparmia, come suo solito. Chiude con 11 punti e 5 palle perse. L’impegno non manca, ma gli errori stasera sono un po’ troppi: quando la palla inizierà a scottare sicuramente sarà più preciso.

Cournooh 5,5: ha problemi di falli, che lo portano anzitempo a concludere la partita. Non convince in questa uscita: sicuramente il valore degli avversari e le difficoltà della Germani a creare in attacco hanno inciso. Consideriamo anche che non sarà questo il ruolo e il minutaggio che lo aspetterà in stagione. Raggiunge quota 25 minuti giocati: 2/5 al tiro, solo 5 punti. Lo stesso numero dei falli commessi. Prova un po’ incolore.

Akele 6: nel primo tempo il giocatore con il numero 45 non è quello positivo nelle prime tre apparizioni della Germani. Prende molto più coraggio nella seconda parte di gara, quando segna 2 triple che lo “iscrivono” alla partita. Inizia a farsi valere in difesa e a rimbalzo: il voto premia quanto fatto vedere negli ultimi due quarti. 

Nicola Akele, prestazione sufficiente

Ghidini 6,5: giusto premiare con un bel voto il ragazzo con il numero 6 che si ritrova a dover tenere il campo per quasi 17 minuti a causa delle numerose assenze del roster. E’ spaesato in attacco, ma non potrebbe essere altrimenti: si impegna e riesce a prendere 4 rimbalzi. 

Tanfoglio 6: stesso discorso fatto per Ghidini. Il loro impegno è importante in questa fase del precampionato in cui Brescia deve sopperire a tante assenze. 

condividi news

ultime news