GERMANI: IL MEMORIAL BERTOLAZZI PER L’ULTIMO COLLAUDO

Questi sabato e domenica prove generali seppur ancora “azzoppate” a Parma per la Germani: si parte contro la Openjobmetis Varese, le altre due squadre sono Una Hotel Reggio Emilia e Dolimiti EnergiaTrentino. Rientrano Moss e Akele. Ancora assenti Petrucelli, Burns e Laquintana. Occasione di scaldare i motori a una settimana dal match di Milano

Brescia. Anche se la Germani dell’allenamento a porte aperte visto questo mercoledì al PalaLeonessa A2A ha mostrato uno stato di forma in progresso, coach Alessandro Magro è costretto a rinunciare ancora a John Petrucelli, Christian Burns e Tommy Laquintana che verranno reintegrati la settimana prossima ad una settimana dal campionato che si aprirà il 2 ottobre al Forum con i campioni d’Italia dell’Olimpia Milano, impegnata questo week-end ad Atene nel prestigioso Memorial Pavlos Giannakopoulos. Rientrano invece Moss e Akele.

Tra le partecipanti al Memorial Bertolazzi, per la Germani l’avversaria di questo sabato alle ore 17:30 al PalaCiti di Parma (Via Lazio, 5) sarà l’Openjob Metis Varese dell’a.d. Luis Scola e dei coach Matt Brase e Paolo Galbiati in cui rivedremo Thomas Woldetaense (presente tra gli azzurri nel raduno di Brescia), il giovane 2002 Matteo Librizzi in risalto nella seconda parte della stagione scorsa dopo l’esonero di Roijakkers, con i nuovi acquisti: il playmaker Colbey Ross , la guardia Markel Brown, il centro Tariq Owens (NBA e G-league) e l’ala ex Unics Kazan Jaron Johnson

Le due squadre che animeranno la seconda semifinale, alle ore 20:30, saranno la UNA Hotels Reggio Emilia di coach Menetti fresca di cessione dell’asso polacco Mateusz Ponitka al Panathinaikos, tra i protagonisti assoluti e sorpresa degli europei appena terminati a Berlino. Il coach dei reggiani, Max Menetti, nella recente intervista a Elisabetta Ferri sul “Corriere dello Sport”, ha dichiarato: “Oltre alle due ali, la UNAHOTELS ha mantenuto l’ossatura della passata stagione; soprattutto con l’asse Cinciarini-Hopkins/Diouf è tornata ad essere la Reggio che programmava perché su un gruppo che aveva fatto bene abbiamo cercato di inserire i pezzi giusti. Il club aveva confermato Olisevicius già a febbraio e a fine stagione trattava per trattenere anche Hopkins e Cinciarini, operazioni che avrei chiesto se non fossero state fatte. Strautins e Diouf avevano già il contratto, così siamo ripartiti nel segno della continuità”. Reggio Emilia si presenterà quindi, come Brescia, con un gruppo di veterani che si conoscono bene e costituiscono l’ossatura della squadra.

Gli emiliani affronteranno la Dolomiti Energia Trentino di coach Lele Molin dove sono approdati dalla Vanoli il giovane e forte Matteo Spagnolo, le ali forti il lettone Andrejs Grazulis e Mattia Udom, il nuovo centro Darion Atkins; Reggio Emilia ha già incontrato Varese nel Memorial “Gianni Brusinelli” vinto contro i biancorossi. Anche Trento potrà fare conto sul proprio zoccolo di veterani Diego Flaccadori, Toto Forray e il centro Ladurner

L’occasione è ghiotta per provare a pigiare sull’acceleratore e aumentare i giri poiché questo è veramente un antipasto di campionato tra squadre che proveranno a contendersi le prime posizioni in campionato dietro le corazzate Milano e Virtus Bologna.

Germani Brescia-Openjobmetis Varese verrà seguita da Bresciacanestro.com dalle 17.30 con la cronaca testuale, a seguire commento, pagelle, interviste e foto del match.

(Nella foto in evidenza Amedeo Della Valle)