PETRUCELLI-SEVERINI, E’ SFIDA AZZURRA AL PALALEONESSA

Dopo aver contribuito a portare l’Italia ai prossimi Mondiali si ritrovano da avversari in Germani-Bertram

Brescia. Compagni in Nazionale, avversari in LBA: dopo aver contribuito al successo dell’Italbasket sulla Georgia per 84-85, che ha regalato agli Azzurri la certezza della partecipazione al Mondiale 2023, John Petrucelli e Luca Severini si ritroveranno da avversari sul parquet del PalaLeonessa domenica alle 17:30, in occasione del match tra Germani Brescia e Bertram Tortona. 

L’energia di John “Rambo”. Anche nella terza presenza ufficiale con la maglia Azzurra Petrucelli ha messo sul parquet tutta la sua intensità in difesa, seppur faticando a trovare precisione nell’altra metà campo: il bilancio delle sue prestazioni balistiche con Spagna e Georgia dice 12 punti, con 4/13 dal campo in 39 minuti totali sul campo. Quei pochi canestri arrivati, però, sono stati fondamentali per sbloccare l’Italia in momenti abbastanza critici. Partito nel quintetto iniziale in entrambe le occasioni, l’impegno in entrambe le metà campo di Petrucelli è stato riconosciuto da Pozzecco e l’italoamericano ex Ulm potrebbe essere preso in considerazione anche per la prossima finestra FIBA (seppur la sua presenza da naturalizzato risulti incompatibile con quella del varesino Woldetensae e, in ottica Mondiale 2023, eventualmente con Paolo Banchero). 

In LBA John sta producendo numeri davvero notevoli in attacco: è momentaneamente il capocannoniere del campionato con 19.5 punti segnati in 25 minuti di utilizzo medio. Le sue percentuali sono eccellenti: 65% da 2 punti, addirittura 58% da 3 e 79% dalla lunetta. E’ proprio Petrucelli il giocatore più cavalcato in attacco e con il migliore rendimento offensivo della Germani: il suo Offensive Rating (che misura i punti prodotti su 100 possessi) è di 129 e, oltre ad essere il migliore tra i giocatori di Brescia, è uno dei dati più alti di tutta la Serie A. L’ex Ulm, dopo una prima stagione italiana molto positiva, continua a stupire e a migliorarsi. 

Severini e la second unit sono un fattore per Tortona.Seppur con un minutaggio e con delle medie molto diversi, anche Luca Severini si è reso protagonista di un inizio di stagione positivo. Con 20.2 minuti di utilizzo di media e 6 punti abbondanti a partita, Severini è un fattore importante nella second unit piemontese, che, nonostante possa passare in secondo piano a causa della qualità del quintetto titolare, è una chiave da non sottovalutare in questo ottimo inizio della squadra di coach Ramondino. 

Nonostante i 204 cm di altezza, Severini è un “4” in grado di allargare in campo con il suo tiro da 3 punti (44% di media finora), catturare rimbalzi (3.7) e di dare un buon contributo in entrambe le metà campo quando chiamato in causa: ottimo il suo Net Rating da +29, che misura la sua efficienza sia in attacco che in difesa. Nelle partite in Azzurro contro Spagna e Georgia ha risposto bene con 42 minuti in campo e 3 triple su 5 tiri tentati, tra cui un canestro fondamentale a Tbilisi ad un paio di minuti dalla fine. 

Tanti italiani protagonisti al PalaLeonessa. Nonostante il record di Brescia sia negativo (2-4), quella di domenica sarà una partita tra due squadre di alto livello e possibili outsiders della Serie A. Brescia e Tortona sono due formazioni in grado di sfruttare ampiamente due reparti ITA che sono davvero notevoli per qualità e quantità: lo sono anche grazie a Petrucelli e Severini, che non a caso hanno fatto parte di una delle spedizioni azzurre più importanti degli ultimi anni.

condividi news

ultime news