CAIN: “QUELL’ANNO A BRESCIA SENZA IL COVID ERAVAMO DA TITOLO”

L’ex di turno, in dubbio però per la gara di domenica, annuncia un Tortona in grande forma: “Il nostro segreto? Siamo un gruppo di giocatori altruisti”

Tortona. In vista della difficile gara che attende la Germani Brescia domenica al PalaLeonessa con la Bertram Tortona abbiamo intervistato l’ex di turno, il pivot Tyler Cain, centro in forza alla compagine piemontese e tanto apprezzato dai tifosi bresciani per i mesi passati con la maglia biancoblu nella stagione 2019/2020. Anche se a dirla tutta, Cain è in dubbio per un problema fisico.

Tyler, quali sono i tuoi ricordi della stagione che hai disputato a Brescia?

“Ho solo bei ricordi del mio trascorso a Brescia. Avevamo una squadra ben rodata, con giocatori molto forti e stavamo facendo bene sia in Eurocup che in campionato.”

Nella stagione 2019/2020 stavate giocando una grande pallacanestro, dove sarebbe potuta arrivare la squadra se non ci fosse stato lo stop dovuto al Covid?

“Stavamo facendo qualcosa di straordinario, a mio parere avremmo potuto competere sicuramente per la vittoria finale del campionato. Riuscimmo ad ottenere ottimi risultati anche contro le migliori squadre, vincendo parecchie partite di fila. Di certo eravamo in un ottimo momento di forma, si era creata la giusta chimica in un gruppo composto da grandi leader.”

Eri uno dei leader di quella squadra, perché la società e coach Esposito decisero di non confermarti per la stagione successiva?

“Onestamente non lo so. Sono cose che possono succedere, ma non sono sicuro al 100% di conoscere i motivi e le ragioni di quella scelta. Capisco, però, che queste decisioni facciano parte del nostro lavoro e alla fine quella si è rivelata una buona scelta sia per me che per Brescia.”

Quali sono le tue sensazioni, ogni volta che torni al Pala Leonessa?

“Ho un bel ricordo dei momenti trascorsi al Pala Leonessa, delle partite, dei tifosi, così come degli allenamenti trascorsi in palestra. Ora, però, gioco per un’altra squadra e torno per provare a competere e per vincere la partita. Proverò a lasciare i ricordi da parte per poter riuscire a dare il meglio.”

Qual è il segreto dell’ottima partenza di Derthona in campionato?

“Non so c’è un segreto vero e proprio, siamo sicuramente un gruppo di giocatori altruisti, che amano giocare insieme per raggiungere grandi risultati di squadra. Non è facile trovare un gruppo di professionisti che abbiano lo stesso modo di pensare e di vivere all’interno di un team, ma per ora ci stiamo riuscendo.”

Cosa ti aspetti dalla partita di domenica?

“Brescia è forte, hanno avuto un inizio caratterizzato da alti e bassi, ma restano una formazione tosta da affrontare. Sono una squadra costruita per occupare le prime posizioni della classifica e per competere alla vittoria del campionato. Dobbiamo essere pronti, sappiamo quali sono i loro punti di forza e cosa dovremo fare per provare a limitarli. Sarà una partita difficile, ma ci stiamo preparando bene.”

condividi news

ultime news