COACH MAFFEZZOLI(TRIESTE): “CON BRESCIA UNA VERA BATTAGLIA. MI ASPETTO UNA GRANDE RISPOSTA DAL NOSTRO PUBBLICO”

Trieste. Alla vigilia del match con Brescia, in casa triestina ha parlato il vice allenatore Massimo Maffezzoli. Ecco le parole di presentazione del coach biancorosso.

“Ci aspetta una vera battaglia sportiva nella quale spero di vedere una cornice di pubblico importante perché ne abbiamo bisogno. Contro Sassari la spinta del pubblico è stata importante per fare una prestazione di livello e di spessore e domani, visto il lignaggio dell’avversario sicuramente un invito che faccio al nostro caloroso pubblico è quello di essere presente in massa. Con una cornice di pubblico degna speriamo di fare una prestazione all’altezza”.

E’ stata una settimana dove abbiamo fissato ulteriormente dei dettagli che secondo noi possono contribuire allo sviluppo ed alla crescita di questo gruppo. Sicuramente l’arrivo di Michele ha portato sia entusiasmo, sia la possibilità di allungare le nostre rotazioni. Michele ha bisogno di un periodo di inserimento per togliere un po’ di ruggine ma sicuramente ci darà una grande mano. E’ stata una settimana dove si è visto ancora qualche problemino fisico, su tutti quello di Luca Campogrande che vedremo se riuscirà ad essere della partita. Abbiamo lavorato forte, il gruppo sta crescendo. Brescia è una squadra dal roster profondo e dal grande talento e la sola assenza di Caupain non è sufficiente per dire che questa sarà una partita facile, anzi, loro sono una squadra costruita per fare bene nel doppio impegno, una squadra che ha confermato l’ossatura e tanti giocatori che conoscono già a memoria il sistema di coach Magro. Noi dovremo fare una prestazione corale difensiva ed offensiva veramente di alto livello per poter contenere il loro talento .Dovremo saperli contenere nella transizione, quindi dovremo essere molto bravi a limare e limitare le palle perse perché sono una squadra che in campo aperto può fare davvero male con tutti gli effettivi, hanno grande atletismo e grandi capacità realizzative. Primariamente dovremo essere bravi da questo punto di vista, non dimentichiamoci che sono una squadra che va a rimbalzo offensivo con grande fisicità. Gli sforzi difensivi dovranno essere fatti sia partendo con un equilibrio in attacco, sul quale stiamo lavorando forte, ma anche mettendo in campo quella cosa in più, quel dettaglio che non fa statistica, ma che aiuta la prestazione della squadra”. 

condividi news

ultime news