INCUBO AD OCCHI APERTI

Germani travolta al PalaLeonessa in Eurocup da Venezia e dopo aver perso Caupain (dovrà operarsi) ora trattiene il fiato per l’infortunio di Petrucelli. Inevitabile il ritorno sul mercato

Brescia. La sconfitta è ciò che fa meno male di una serata da incubo. E trattandosi di una sconfitta che più netta non si poteva (al 10’ la Germani era già a -8 e niente lasciava pensare che potesse esserci un ribaltamento dell’inerzia) figuriamoci il resto. Anzi, diciamolo subito il resto perchè la notizia, ahinoi, è lì. Aver perso per una volta non conta. O conta meno. La notizia è tutta negli infortuni di una squadra che si sta sfaldando sotto i colpi del destino. Caupain, come si era intuito, dovrà essere operato al gran pettorale dove nella gara con Bourg en Bresse del Primo novembre si era procurato una lesione, ma per la legge di Murphy ecco anche l’infortunio al piede di John Petrucelli a metà del secondo quarto di questa disgraziata gara d’Eurocup con Venezia. Per ora si tratta di un interessamento al quinto metatarso del piede sinistro, nella giornata di mercoledì ci saranno gli esami più approfonditi. E’ accaduto dopo un contrasto con De Nicolao come mostra bene anche la foto qui sotto. 

Il momento dell’infortunio di Petrucelli

Il crack. Negli spogliatoi, dove Petrucelli è stato portato a braccia da Gabriel e Burns, il numero 11 biancoblù aveva una bozza visibile, ma pare senza versamento. Si teme una frattura (e sarebbero due mesi di stop), si spera in una fratturina da stress che sarebbe meno grave, ma qualunque sia il responso sull’italiano-americano, la Germani dovrà tornare sul mercato e a questo punto non solo per un play, ma anche per un “2-3” fisicato. I nomi che circolano sono quelli di Stefan Jovic e Josh Gray, con quest’ultimo al centro di un giallo perchè risulta al Kuban da inizio novembre, ma non ha ancora giocato una partita.  

Tessitori supera Odiase: l’azzurro di Pozzecco è stato tra i migliori

L’asfaltata. Della partita con Venezia c’è poco da dire, anche perchè non è stata una partita vera e propria. Brescia sembrava anche aver cominciato bene (7-3) affidandosi ad Odiase, ma all’Umana – che pure dopo 1’ e 10” aveva già Watt con due falli – è bastato poco per prendere le contromisure e andare avanti già di 8 al mini intervallo (13-21). La tattica di partire con tre lunghi (Akele-Gabriel-Odiase) e due piccoli (Della Valle-Cournooh) non è servita a Magro per sparigliare le carte. De Raffaele ha avuto un ottimo contributo da 11 punti Tessitori (anche se l’azzurro poteva risparmiarsi una schiacciata a gioco fermo, già in garbage time, con paroline di troppo agli “Irriducibili” che l’avevano inevitabilmente beccato per la “fenomenata”) oltre che da Freeman (bomber di serata con 22), Willis e Parks (13+11). A inizio secondo quarto, l’Umana ha ulteriormente accelerato e quando anche De Nicolao, il terzo play di una squadra lunghissima e fortissima, ha messo una bomba sul 15-32 del 13’ era già tutto finito. L’infortunio a Petrucelli è stata l’ulteriore mazzata. All’intervallo lungo, già sotto di 22 punti, la Germani stava tirando con il 15% da 3 e il 30% da 2 contro il 41% (6/16) e il 70% degli avversari. Con quelle percentuali risibili la Leonessa si è fatta umiliare fino al massimo svantaggio del -28 (33-61) poi quantomeno con l’orgoglio di Moss e i canestri di Massinburg, che ormai libero da ogni fantasma mentale non essendo più una partita bensì un allenamento agonistico, ha quantomeno salvato un pezzo (non tutta…) di faccia. 

Cournooh non riesce a tenere la marcatura di Granger: altra foto emblematica della serata

Ora più che le complicazioni della classifica di Eurocup, dove le prime cominciano a scappare, ma dove basta pur sempre chiudere ottavi su dieci per andare alle Top 16, è un po’ tutto il quadro generale che preoccupa. Che anche andare sul mercato a pescare quello che serve, non sarà facile e istantaneo.

La rabbia (repressa) di CJ Massinburg con una schiacciata

EUROCUP GIRONE A SESTA GIORNATA

Joventut Badalona-Bourg en Bresse 80-85

GERMANI BRESCIA-Umana Reyer Venezia 60-80

Lietkabellis-Olimpia Lubijana (mercoledi ore 18)

Prometey-Ulm (mercoledi ore 18)

Bursaspor-Cluj Napoca (mercoledì ore 18)

CLASSIFICA (PUNTI E PARTITE GIOCATE)

Bourg En Bresse 10 (6)

Joventut Badalona 8 (6)

Venezia 8 (6)

Bursaspor 6 (5)

Prometey 6 (5)

Cluj Napoca 4 (5)

Ulm 4 (5)

Lietkabellis 4 (5)

GERMANI BRESCIA 4 (6)

Olimpia Lubiana 0 (5)

condividi news

ultime news