MOSS: “HO CERCATO DI DARE POSITIVITA’, SE DEVO GIOCARE DI PIÙ CI SONO”

Il capitano è tornato anche a segnare come non gli succedeva da tempo: “A Petrucelli abbiamo detto che avremmo fatto anche per lui. Ci vuole tempo per trovare il nostro ritmo giocando ogni tre giorni, è accaduto anche due anni fa”

Brescia. Deluso dal risultato, ma sempre positivo il capitano David Moss dopo la pesante sconfitta con Venezia in Eurocup: “E’ difficile commentare la partita di stasera. Non si trovano parole. Sicuramente giocare senza Caupain e Petrucelli ha forzato alcuni giocatori a giocare fuori ruolo e probabilmente si è sentita la pressione diversa. Ma questo è lo sport e almeno abbiamo giocato fino alla fine senza mollare. Questo è utile per andare avanti e guardare alla prossima partita con Napoli”.

Cosa avete visto dell’infortunio di John nello spogliatoio?

“John è un guerriero e avrebbe voluto giocare ancora. Ci sono altri undici giocatori e gli abbiamo detto che avremmo potuto fare anche per lui. Non si sa ancora quale sia la situazione reale, si devono aspettare i controlli”.

Tu hai già vissuto queste situazioni in diverse occasioni, ma da capitano sicuramente quello che sai trasmettere e hai voluto trasmettere anche questa sera è la positività…

“Assolutamente sì. Quando c’è un giocatore fuori, ci sono meno persone, ma con più minuti per giocare e si ha la possibilità di dimostrare ancora di più quello che sai fare. E’ necessario farlo con positività dando l’esempio perché questo è importante per oggi ma per tutta la stagione. Dispiace per chi è fuori, ma è fondamentale pensare così per andare avanti”.

Hai dimostrato di saper fare ancora canestro, è un po’ che non segnavi così tanto …

“Anche perchè era un po’ che non giocavo così tanto (sorride, ndr). Certamente, questo è il mio lavoro e se c’è una opportunità in qualsiasi ruolo io sono qui per questo. In queste ultime partite per esempio ho dovuto parlare di più; posso aiutare anche in questo modo perché abbiamo giocatori e uomini, il problema è che stiamo ancora cercando il nostro ritmo e non è facile quando si giocano così tante partite tra Eurocup e campionato e dobbiamo trovare il nostro ritmo, ma giocando tante partite così – e non è una scusa- è più difficile; è successo anche due anni fa quando si faceva l’Eurocup”.

Già con Cluj ti eri fatto notare in attacco. Ora con l’infortunio di John ti troverai a dover giocare di più ?

“Questo è il mio lavoro e mi faccio trovare pronto per farlo. Lavoro soprattutto in allenamento per dare esempio e cercare di aiutare questi ragazzi, come C.J. per esempio che in questo momento sta trovando posto in un altro ruolo e non è facile”.

condividi news

ultime news