MAGRO: “PROFONDITA’ E DIFESA LE NOSTRE ARMI. ORA BISOGNA VINCERE ANCHE A SASSARI”

“Vittoria preziosa anche alla luce degli altri risultati. Nikolic ha subito una lesione alla gola, non sappiamo quando riusciremo a riaverlo a disposizione”

Brescia. Dopo la vittoria della Germani contro la UNAHOTELS Reggio Emilia, coach Alessandro Magro si presenta in conferenza stampa per commentare la prestazione della Leonessa e la situazione infortuni: l’ultimo stop è quello di Aleksej Nikolic. 

Coach, come valuta questa vittoria casalinga?

“Stasera l’importante era riuscire a prendere i due punti, alla luce dei risultati delle altre partite molto favorevoli. Siamo riusciti a gestire i minutaggi ed era un aspetto importante: senza Coppa possiamo rifiatare dopo ogni impegno e preparare bene le partite. Ora dobbiamo vincere sul campo di Sassari, dopo aver giocato a tratti una discreta pallacanestro stasera. Seppur con una continuità non ottima, la squadra c’è e si allena bene: tanti giocatori sono entrati bene nei meccanismi”.

Anche stasera Brescia ha dato l’idea di essere una squadra profonda e con tante armi…

“Speriamo che Nikolic riesca a darci una mano il prima possibile, ma Cournooh ce lo teniamo stretto. Anche Moss ha fatto un bel lavoro difensivo su Cinciarini. Nonostante l’influenza, Taylor è stato messo in campo ed è un poco più indietro ma è doveroso dargli fiducia. Non è facile entrare in una squadra in cui le gerarchie sono rodate, pensiamo ad esempio al percorso che ha dovuto fare CJ. La partita di oggi dimostra ancora che Brescia è una squadra profonda, che deve fare partire le sue fortune dalla difesa: è un peccato aver mollato un po’ negli ultimissimi possessi ma ci prendiamo i due punti e dopo un giorno di riposo torneremo a lavorare”.

Puoi darci qualche informazione sull’infortunio di Nikolic?

“Alleno dal 2004 e non mi sono mai capitati questi tipi di infortuni: ha avuto esattamente lo stesso problema che era capitato a Moss. Ha preso un colpo alla gola durante l’allenamento, come può capitare migliaia di volte. Purtroppo ha subito una lesione: vedremo quando riuscirà a tornare. E’ chiaro che è una zona molto delicata e dovremo tenerlo fermo per un po’. Stasera la prestazione è stata molto solida, senza dare l’impressione di avere defezioni nel ruolo di playmaker: abbiamo un roster sufficiente per supplire a questa assenza, ma speriamo che torni il prima possibile”.

Ancora una volta c’è stata una bella prestazione difensiva, con Reggio Emilia tenuta sotto i 20 punti segnati in ogni quarto: sei soddisfatto?

“Questa squadra può giocare in modo molto intenso e ha il personale per fare un ottimo lavoro in difesa: è questa la metà campo su cui vogliamo basare la nostra stagione. Non possiamo pensare di tirare sempre come contro il Bursa. Stasera non siamo stati il massimo a rimbalzo difensivo: siamo una squadra che deve rimanere sempre concentrata. Ruotando così tanti giocatori capisco che la difficoltà sia essere pronti quando si entra, ma bisogna farlo bene ed essere sempre sul pezzo. Dobbiamo essere più continui nei 40 minuti e continueremo a lavorare per esserlo”.