GERMANI, E’ ORA DI MOSTRARE TUTTA L’ANIMA

La squadra di Magro spalle al muro: questa domenica alle 20.30 a Reggio Emilia la vittoria è d’obbligo per non abbandonare il sogno play off. Ma l’Unahotels si gioca la salvezza

Brescia Quella che si disputerà questa domenica alla ore 20:30 nella casa della Una Hotels Reggio Emilia, il Pala Bigi ristrutturato, non sarà certamente una gara per cardiopatici. Tant’è, la Germani di quest’anno ha abituato il proprio pubblico anche a questo. Al di là delle rotazioni a disposizione di coach Alessandro Magro, che si annunciano probabilmente ancora un po’ di ridotte per vari motivi, serve grande voglia di accedere alla fase più emozionante del campionato, quella in cui la Leonessa d’Italia potrebbe avere ancora una volta la chance di giocarsela nei panni dell’imprevedibile. Per non abbandonare il sogno play off, a tre giornate dalla fine, non c’è alternativa alla vittoria.

I temi. Sarà dura certo, ma provarci è l’imperativo categorico contro una squadra che farà dei propri denti canini un’arma per mettere quell’aggressività che servirà per difendere ed esaltarsi nel proprio palazzo dove gli uomini di Sakota cercano la salvezza. Non attendiamoci quindi la gara post natalizia dell’andata al PalaLeonessa vinta dai Magro’s boys per 84-77 in una cornice da 4000 spettatori e giocando una gara sempre di dominio. La Unahotels che si presenterà in campo è quella vista negli ultimi due mesi, capace di vincere con Olimpia Miano (73-68), Carpegna Prosciutto Pesaro (85-74), Gevi Napoli (80-62) a Trieste (75-80), con Scafati (78-70 d .t.s.), a Varese (81-85) e con Treviso (88-77) . I reggiani hanno sete di salvezza come la Germani ce l’aveva fino a tre settimane fa e Brescia d’altro canto ha la necessità dimostrare ancora una volta la propria vera anima per raggiungere quello che fu indicato come un obiettivo di inizio stagione: i play off. Col roster a disposizione, la post season poteva essere pensata come il naturale corso del progetto fatto salvo per gli infortuni che quasi tutte le squadre prima o poi hanno subito. Nella fase clou di questa annata, quindi, testa e cuore in prima linea. Per riscattarsi dalla bruciante sconfitta di mercoledì con Venezia. A parte C.J Massinburg, sempre fermo per l’infortunio subito a Tortona e Burns con problemi alla schiena, i biancoblù dovrebbero aver il roster a disposizione. Con qualche punto di domanda anche su Della Valle (grande ex di giornata), che nelle ultime uscite ha dimostrato di non essere certo nella miglior condizione. Bisognerà tenere un ritmo alto per non fare posizionare i lunghi biancorossi e applicare la miglior difesa.

Reggio Emilia. Persa la forte guardia Anim per la rottura del tendine d’Achille (il giocatore è già stato operato, stagione ovviamente finita), Senglin e Cinciarini si occupano del playmaking e anche se il Ciancia non ha proprio lo smalto della stagione precedente, è sempre l’anima pulsante del gruppo e si rende pericoloso in tutti i momenti dettando il ritmo dei suoi. Gli esterni da attenzionare sono Strautins e Hopkins, ma anche Michele Vitali ex di turno nelle ultime gare ha dato il suo buon apporto di punti. Nel pitturato il 2001 Diouf potrebbe impensierire così come Olisevicius anche se quest’ultimo non è estremamente brillante ultimamente.

Vivetela con noi. Saremo in diretta dalle 20:25 con la radiocronaca sulle frequenze di RadioBruno Brescia (92.200, 93.300, 94.700 in Fm e in streaming su www.radiobrunobrescia.it) a cura di Cristiano Tognoli. Su Bresciacanestro.com la cronaca testuale e a seguire subito i voti, tabellino, interviste, commento, pagelle con giudizi e foto fresche del match.