LBF & LBA: INSIEME PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

I gesti contano: anche la pallacanestro esprime il proprio impegno sociale per lanciare il forte messaggio di “stop alla violenza sulle donne”. Iniziative su tutti i campi di Lega Basket femminile e maschile coinvolgendo i capitani e gli arbitri.

Bologna. Lega Basket Femminile e Lega Basket Serie A, in accordo con la FIP,  si uniscono in occasione della giornata internazionale, proclamata per questo sabato 25 Novembre, per l’eliminazione della violenza contro le donne con  una serie di iniziative in programma nelle gare del prossimo week end.

Sui campi della LBA, dopo la presentazione delle squadre, i due capitani e uno dei 3 arbitri si posizioneranno a centrocampo per leggere un messaggio di forte condanna di ogni tipo di violenza nei confronti delle donne, confermando la volontà del basket di appoggiare e supportare ogni iniziativa che possa sensibilizzare le coscienze, educare i giovani e  contribuire a eliminarlo. Subito dopo verrà osservato un minuto di raccoglimento per le vittime di femminicidio, seguito dall’inno nazionale.

Nel momento in cui i capitani leggeranno il messaggio e nel corso del minuto di raccoglimento, tutti i club ospitanti mostreranno  sui propri led a bordocampo uno specifico messaggio unitario.

Anche sui campi della LBF, dopo la presentazione delle squadre, le due capitane leggeranno un messaggio seguito dal minuto di raccoglimento e dalla esecuzione dell’inno; successivamente, prima della palla a due, le squadre si schiereranno abbracciandosi a centrocampo. Vicino ad ogni canestro e sui cubi dei cambi verranno poi posizionate delle scarpe rosse che, con il loro forte potere evocativo, rappresentano il simbolo della “lotta” contro i maltrattamenti e i femminicidi in diversi paesi del mondo.