DELLA VALLE: “SENZA LE COPPE ABBIAMO UN VANTAGGIO FISICO, MA LA SETTIMANA È LUNGA E BISOGNA INVENTARSI SEMPRE QUALCOSA PER SPEZZARE LA ROUTINE”

Il capitano della Germani è intervenuto al podcast “Eurolega a spicchi”

Brescia. Nell’ultima puntata di “Eurolega a Spicchi”, podcast a tema Eurolega curato da Overtime, è intervenuto con Cesare Milanti anche il capitano di Pallacanestro Brescia Amedeo Della Valle. Oltre ai tanti temi legati all’Eurolega, la guardia di Alba ha commentato l’inizio di stagione della Germani e la vittoria nettissima su Varese, soffermandosi anche sul trasferimento di Naz Mitrou-Long all’Olympiakos. 

L’ottimo momento di Brescia. All’inizio della chiacchierata c’è spazio per le considerazioni post-vittoria con Varese: “Bisogna tenere conto che parliamo di una squadra corta, che veniva da una trasferta impegnativa e che aveva perso un giocatore importante come McDermott. Siamo stati bravi ad indirizzarla fin da subito. Mi è capitato di essere anche dall’altra parte e di prenderne 50 e non è bello… Lo ha detto anche Bilan dopo la partita che la prova di Varese non è stata buona, ma non ci vuole molto per capirlo. Comunque, può capitare se arrivi da una trasferta difficile: noi venivamo da una sconfitta a Bologna ed eravamo molto motivati”.

Interessanti le considerazioni sull’inizio di stagione e sul vantaggio di non giocare le coppe: se da un lato non giocare in infrasettimanale vuol dire preservare energie fisiche, è anche vero che mantenere alta l’intensità nel corso di tutta la settimana non è semplice.

“Tutti noi pensiamo sempre allo sforzo fisico, ma è la parte mentale della pallacanestro e dello sport ad essere importante soprattutto quando hai una squadra con questa esperienza, con tanti giocatori che non sono giovani e hanno una lunga carriera alle spalle – prosegue Della Valle -. La settimana a volte è davvero lunga e serve alleggerirla, fare qualcosa di diverso per rompere la routine. A livello fisico è chiaramente un vantaggio e anche per la preparazione delle partite: novembre di solito è un mese duro per tanti giocatori perché sei nel mezzo della stagione e non è semplice continuare a vincere delle partite. Noi ci stiamo riuscendo”.

Il passaggio di Naz all’Oly. Tra i temi legati all’Eurolega c’è anche il passaggio di Mitrou-Long all’Olympiakos: Della Valle commenta così il trasferimento del giocatore con cui ha formato una coppia offensiva da sogno nel 2021-22.

“Lui è un giocatore molto emotivo e che basa il suo gioco sull’istinto: secondo me ha fatto più fatica a passare da un sistema in cui aveva tutto a disposizione ad altri sistemi in cui doveva essere lui a disposizione degli altri. Ho visto giocatori che per un incastro giusto sono volati da un momento all’altro. Per fare esempi italiani penserei a Polonara e Fontecchio: troppo spesso non si considera il contesto. Segiochi in una squadra con dei giocatori che sono in grado di mettersi in proprio e fare canestro è una cosa, se devi occuparti anche di segnare o creare vantaggio cambia tutto: è sempre una questione di incastri e ci vuole anche fortuna. Naz può sicuramente dare imprevedibilità e talento ai greci”

La versione integrale di questa puntata di “Eurolega a Spicchi” è disponibile su Spotify al seguente link: https://open.spotify.com/episode/4u3BsQGQTHJM6IcqB8aQSz?si=r13Y-ojPRliDHIiFLekc4A