BURNELL: “ORGOGLIOSO DELLA MIA SQUADRA E DELLA NOSTRA REAZIONE QUANDO VENEZIA HA PROVATO LO STRAPPO. CHE BELLO DARE QUESTE SODDISFAZIONI AI TIFOSI !”

L’ala della Germani è stato il migliore in campo, ma divide i meriti con i compagni: “Non è stato un periodo facile per me anche a livello famigliare, giocare partite così è il mio lavoro e vengo pagato per questo”

Brescia. A fine partita Jason Burnell si dice “orgoglioso di quanto fatto da tutta la squadra. Io ho dato il mio contributo, ma siamo stati tutti bravi a reagire quando Venezia nel secondo tempo ha provato a scappare (andando anche a +7, ndr). Siamo in un cruciale della stagione ed è giusto che adesso escano le doti migliori di tutti noi. Tra poco inizieranno i playoff e vogliamo continuare a dare queste soddisfazioni ai nostri tifosi, è bellissimo vederli così contenti dopo una nostra vittoria”.

Burnell poi racconta del suo periodo non facile: “Mia nonna ha subito un’operazione, la mia ragazza (gioca a basket in Grecia, ndr) si è infortunata”.

L’ex Sassari sta diventando sempre più determinante nei successi della Leonessa: “E’ il mio lavoro, mi pagano per questo. Voglio performare, mi sembra logico e naturale. Oggi non c’era Petrucelli e Cobbins è rientrato dopo un infortunio, in momenti così dobbiamo fare tutti di più e uscire per fare il massimo”.

Sulla possibilità di ritrovare Venezia ai playoff, Burnell chiosa: “Sono un club importante, quando giocavo a Sassari con Bilan avevamo perso con loro quindi se li ritroveremo dovremo essere preparati al massimo”.