PAGELLE E GIUDIZI: BILAN IMPERATORE DEL PITTURATO, CHRISTON QUALITA’ E MATURITA’, BURNELL FA LEGNA IN QUANTITA’, MASSINBURG SCACCIAGUAI, DELLA VALLE SUONA LA CARICA, AKELE CONCENTRATO E PURE QUALITATIVO

Christon 8 la bussola nei momenti di spaesamento, la freddezza quando i bollenti spiriti annebbiavano la
vista. Qualità e maturità dal primo all’ultimo dei 32 minuti in campo 11 punti tra cui la tripla scacciaguai
per rimettere avanti la testa dopo la rimonta quasi eroica dei toscani; mano ferma nel viaggio dalla lunetta e nessuna persa nella quantità industriale di palle passate dalle sue sapienti mani .

Gabriel 6 buon lavoro a rimbalzo ( 6 carambole) e nel contenimento difensivo della prima parte di gara, ma percentuali al tiro inquietanti (1/8) e parecchie imprecisioni che costano anche 2 palle perse. Ci sono giusto 48 ore per una sciacquata di viso con acqua gelata per voltare pagina in fretta.

Bilan 9 l’imperatore del pitturato ha letteralmente dominato in largo ed in lungo, ma soprattutto in lungo
verrebbe da dire visto l’impressionante numero di 18 rimbalzi arpinati ( possibile record stagionale LBA?)
accompagnati da 2 assist, 2 stoppate 4 falli subiti e ben 19 punti che glia hanno strameritatamente fruttato un clamoroso 36 di valutazione complessiva e l’ennesimo titolo di MVP di serata.

Burnell 7.5 ennesima prestazione di gran quantità: legna in quantità a protezione dell’area e fame
offensiva con numerose incursione spalle a canestro a sfruttare mis-match che gli fan sfiorare la doppia cifra a corredo di una prestazione di sostanza in cui port a a casa anche 7 rimbalzi , 2 palle recuperate ed un assist. Per il momento il compagno di merende John Rambo può riprendersi con calma; Jason ed il suo pugnale d’assalto tra i denti sono operativi e vigili.

Massinburg 7 lotta quasi tutto il match con i suoi fantasmi e non riesce fino ai due minuti finali a trovare
confidenza col ferro. Ma quando la palla diventa un macigno i bicipiti del furetto di Dallas non tradiscono e due triple consecutive scacciano tutti i suoi guai e insieme ad essi anche quelli dell’intero PalaLeonessa. Cuore grande e grande fiducia da parte di coach Magro, molto ben ripagata.

Tanfoglio sv

Della Valle 7.5 il merito principale del capitano in questa prima gara play off è stato senza dubbio quello di suonare la carica con energia, determinazione e grande concentrazione, guidando da leader la prima parte di gara fino quasi ad annichilire i pistoiesi. Nella seconda parte partecipa con meno intensità al fatturato offensivo, ma si spende parecchio in difesa e aiuta nella regia Christon con cui condivide il sangue freddo nei momenti topici.

Petrucelli sv

Cobbins 6 entra i minuti sufficienti a far respirare il gigante Croato e lotta con il solito cuore anche se non
graffia con particolare ferocia. Solito fallo in attacco che annulla tra l’altro ottimo canestro in penetrazione di Massimburg e 3 rimbalzi a compensare un paio di palle perse. Qualche buon tap out che scongiura canestri biancoblu per una sufficienza che data il peso della posta in gioco va comunque riconosciuta

Cournooh 6 vale per David più o meno quanto scritto per il Cobbo, pur nella totale differenza di “compiti”. 9 minuti scarsi a dar fiato a Christon senza far danni , ma nemmeno senza mordere come in tantissime occasioni in regular season ha mostrato di saper fare.

Akele 8 conferma anche in questa importante serata l’ottimo stato di forma e la convinzione ferma nei
propri mezzi: 25 minuti di concentrazione totale con picchi di grandissima qualità, primo fra tutti canestro in reverse in mezzo a tre maglie biancoblù, dopo essersi fatto trovare come suo solito pronto alla ricezione sul fondo a beffare la difesa con furbizia, fantasia e grandi qualità tecniche .

Porto sv

Estra Pistoia Willis 6.5 DellaRosa 7 Moore 7 Stoch sv Saccagi 6 Del Chiaro 5,5 Varnado 7 Wheatle 5.5 Hawkins 6 Ogbeide5