NELLA NUOVA GERMANI NON CI SARA’ POSTO PER CHRISTON, GABRIEL E UNO DEI DUE TRA BILAN E COBBINS

Già chiare le prime linee di mercato del club biancoblù, che subirà una rivoluzione. Su Petrucelli atteso l’affondo di Milano o Bologna

Brescia. La stagione della Germani si è appena conclusa, ma è già tempo di programmare la prossima. E il club di Mauro Ferrari sembra avere le idee chiare sulla posizione di alcuni giocatori. Dopo avervi riferito dell’offerta giunta dalla Turchia a Massinburg, che secondo molti addetti ai lavori porterà CJ ad accettare (https://www.bresciacanestro.com/2024/05/31/dalla-turchia-massinburg-ha-gia-un-accordo-biennale-con-il-bahcesehir-ma-non-e-un-club-da-eurolega/), siamo nelle condizioni di darvi praticamente per certo l’addio di Semaj Christon e Kenny Gabriel.

Il playmaker, 32 anni anni a novembre, lascerà la Germani dopo una sola stagione mantenendo fede a una carriera che non l’ha mai visto fermarsi per due anni di seguito nello stesso club. Dopo tre stagioni con la maglia biancoblù, se ne andrà anche l’ala-grande nativa di Charlotte, che il 4 luglio compirà 35 anni. Certo anche l’addio di uno dei due pivot tra Bilan e Cobbins.

Per quanto riguarda Petrucelli, si resta in attesa di possibili affondi da parte di una tra Milano e Bologna, ingolosite anche dallo status di italiano del miglior difensore del campionato di Lba.

La nuova Germani subirà quindi una rivoluzione e verrà svecchiata, anche per poter sostenere il doppio impegno tra campionato ed Europa (Champions League). Il nuovo playmaker sarà un regista puro, statunitense, e il nuovo pivot titolare (Bilan o Cobbins resteranno come back-up) avrà dote di atletismo, energia e verticalità: un Odiase, ma con più talento.